amazon venditore come fare

Come vendere su Amazon: guida passo passo per i rivenditori

Vendere su Amazon è un tipo di operazione che richiede lo svolgimento di una serie di passaggi che devono essere svolti con precisione.
Vediamo ora come procedere affinché sia possibile svolgere questo genere di procedura senza andare incontro a procedimenti errati che possono avere delle ripercussioni negative di ogni tipo.

Amazon e la registrazione come venditore

Il primo passaggio che deve essere svolto affinché sia possibile iniziare a vendere su Amazon consiste semplicemente nel creare un account che consenta di ricoprire il ruolo di venditore.

Questo tipo di profilo sarà ovviamente totalmente differente rispetto quello del classico acquirente, visto che il venditore stesso avrà a disposizione una serie di tool e funzioni varie che gli permetteranno di effettuare la vendita degli stessi articoli.

In questo caso, per effettuare la registrazione, bisogna creare una nuova mail e ciò in quanto, sfruttando questo tipo di caratteristica, sarà possibile avere l’occasione di ricevere direttamente i messaggi di Amazon e le richieste dei clienti senza rischiare che le diverse mail possano essere perse.

Di conseguenza la realizzazione della mail rappresenta una procedura necessaria: questa deve essere inserita nella domanda di richiesta su Amazon, in maniera tale che sia possibile effettuare la creazione del portale stesso.

Svolta questa prima procedura sarà opportuno recarsi nella casella di posta elettronica e successivamente confermare la realizzazione dell’account stesso.

L’inserimento dei dati per il profilo venditore su Amazon

Successivamente alla creazione dell’account occorre procedere con la realizzazione del profilo, procedura che deve essere svolta con estrema attenzione visto che verranno richiesti dei dati particolari che devono essere necessariamente in proprio possesso affinché sia possibile creare il profilo venditore su Amazon.

Una volta che viene svolta la registrazione Amazon richiede dei dati specifici al venditore come, per esempio, titolo di impresa e luogo e data della fondazione.

Pertanto sarà opportuno inserire tutte queste informazioni in maniera tale da offrire ad Amazon tutte le differenti tipologie di dati per la realizzazione di questo account, che potrà essere creato in brevissimo tempo.

Ma oltre alle informazioni sull’impresa, oppure sul singolo venditore qualora si voglia effettuare la vendita sfruttando questo portale, Amazon richiede anche ulteriori dati numero di partita IVA e registrazione presso il Registro delle Imprese, affinché possano essere svolti dei controlli e Amazon possa consentire al venditore esterno di effettuare la sua attività senza creare complicazioni per il portale stesso.

Inoltre sarà necessario anche inviare i documenti che riguarderanno il delegato dell’impresa, il quale deve appunto inviare la sua carta d’identità e codice fiscale, in formato PDF, presso l’indirizzo mail indicato da Amazon e lo stesso deve fare il titolare dell’azienda e account sul portale e-commerce.

Il passo successivo per svolgere il ruolo di venditori su Amazon consiste semplicemente nell’inserire i dati di pagamento, ovvero i metodi che vengono preferiti per il ricevimento del denaro dei clienti che effettuano l’acquisto.

Amazon, così come per i clienti, richiede l’inserimento di una carta di credito o prepagata tra quelle accettate dal portale e in questo caso il metodo di pagamento deve essere di proprietà della stessa ditta.

Inoltre è importante anche rilasciare il proprio codice IBAN: il venditore dovrà quindi inviare ad Amazon anche questo dato affinché sia possibile ricevere ed effettuare i pagamenti per il servizio di vendita offerto dal sito.

Grazie all’invio di tutti questi documenti un venditore potrà iniziare a svolgere la sua attività direttamente su Amazon ma attenzione, visto che prima di procedere con l’effettuare questo tipo di procedura sarà necessario scegliere il tipo di account venditore che deve essere selezionato prendendo in considerazione la mole di vendita e vantaggi che si vogliono ottenere sfruttando appunto Amazon.

I due tipi di account su Amazon come venditori

Una volta che il proprio account su Amazon viene realizzato e si è pronti alla vendita, il portale stesso richiedere al titolare del profilo di effettuare una semplice scelta, ovvero selezionare il tipo di account che si intende utilizzare per poter usufruire dei diversi vantaggi che riguardano il servizio proposto da Amazon.

Il primo dei due account che viene messo a disposizione da parte di questa piattaforma è quello che prende il nome di Amazon Account Basic, ovvero quello che permette di effettuare delle vendite ma non di accedere ai diversi servizi proposti da parte della piattaforma stessa.

Questo tipo di account è ideale per tutti coloro che hanno deciso di sfruttare Amazon per effettuare solo delle piccole vendite: la piattaforma e-commerce pone un limite di quaranta vendite mensili, oltre le quali si passerà all’account Pro per venditori.

Oltre a questo aspetto con l’account Basic sarà possibile evitare di fronteggiare delle grosse spese periodiche, le quali partiranno nel momento in cui si effettua una vendita.

Con l’account Pro per venditori di Amazon, invece, è possibile accedere a un buon numero di servizi aggiuntivi e allo stesso tempo occorre sottolineare come il numero di vendite massime mensili sia completamente assente, offrendo quindi agli stessi venditori l’occasione di effettuare le diverse operazioni di vendita dei prodotti senza dover fronteggiare limiti che potrebbero essere poco semplici da risolvere nel caso in cui il proprio account sia aziendale non riguardi un venditore di prodotti occasionale.

Di conseguenza occorre prendere in considerazione questo genere di differenza tra i due account, in maniera tale che sia possibile effettuare le vendite sfruttando la piattaforma di Amazon.

Amazon e le tariffe imposte per la vendita dei prodotti

Ma parlando in termini pratici occorre capire a quanto ammontino i costi che sono proposti da Amazon sul fronte delle vendite.

L’account Basic, ovvero quello semplice, consente di evitare spese mensili ma, ogni vendita, sarà caratterizzata dalla commissione che deve essere pagata dal venditore, la quale sarà pari a 1 euro circa, 99 centesimi per la precisione, per ogni singolo articolo.

Questo significa che se si vendono prodotti il cuoi costo è pari a dieci euro, su ogni singola vendita, fino a un massimo di quaranta al mese, il guadagno che deriva da tale operazione sarà pari a nove euro, dato che bisogna rimuovere la commissione di Amazon.

Inoltre sarà presente anche una commissione variabile per quanto riguarda la tipologia di prodotto che viene venduta su Amazon, pertanto occorre prestare attenzione al tipo di prodotto che viene venduto, anche se digitale, poiché in questo caso scatta la commissione di chiusura sull’articolo.

Per quanto riguarda gli account come venditori Premium, in questa circostanza Amazon non pone alcun limite sul fronte delle vendite e sarà anche assente la commissione che deriva da ogni singola vendita.

Questo significa quindi che, il portale di Amazon, permette ai venditori con abbonamento di sostenere il costo di 39 euro mensili e di effettuare tutte le vendite che desiderano, prendendo ovviamente in considerazione le altre due tipologie di costi.

Quindi il primo account è ideale per chi effettua poche vendite con prezzi medi mentre, con l’abbonamento, il costo sarà conosciuto fin dall’inizio della propria attività e le vendite saranno illimitate.

La scelta del tipo di account deve essere svolta con la massima attenzione in maniera tale che sia possibile avere l’occasione di evitare di sostenere dei costi che potrebbero essere eccessivi e che ricadono direttamente sulla propria mole di guadagni.

A questo punto, svolta tale scelta, il proprio profilo sarà creato e pronto per effettuare le vendite.

Come vendere i propri prodotti su Amazon

A questo punto la vendita dei prodotti su Amazon diviene maggiormente semplice, visto che basterà creare la scheda prodotto e fare in modo che tutti i diversi dettagli siano presenti nella stessa.

Il venditore ha quindi lo scopo di inserire tutte quelle informazioni che riescano ad attrarre il cliente e che gli consentano di capire quali saranno tutti i diversi tipi di vantaggi che si potranno ottenere nel momento in cui si seleziona quel genere di articolo.

Dettagli tecnici in schema con elenchi puntati, immagini e video dell’articolo, breve descrizione delle funzioni e altri dettagli vengono inseriti all’interno dello stesso sito web nella realizzazione della scheda prodotto, che farà quindi in modo che un cliente possa rimanere ampiamente soddisfatto e soprattutto possa capire se quel tipo di articolo si adatta alle sue esigenze oppure no.

Pertanto, grazie a questo insieme di caratteristiche, un venditore potrà riuscire a ottenere una serie di successi, a patto appunto che la scheda riporti solo ed esclusivamente dei dati veritieri, prevenendo quindi eventuali segnalazioni che avranno sicuramente un impatto negativo sulla sua reputazione.

Inoltre recensioni e commenti devono essere oggetto di risposta da parte dello stesso venditore, affinché il cliente possa sentirsi ascoltato e soprattutto si possano ottenere degli ottimi risultati finali.

Perché vendere su Amazon

La vendita su Amazon rappresenta il vero e proprio tipo di strumento che riesce a offrire diversi vantaggi, come costi contenuti e soprattutto la possibilità di avere maggiore visibilità.

Sarà dunque possibile riuscire a ottenere questo tipo di vantaggi per il semplice fatto che, con Amazon, si potranno sfruttare una serie di vantaggi appositamente studiati per i venditori come, per esempio, opportunità di usufruire gratuitamente del magazzino e del servizio di logistica, senza dove affrontare in sede separata le suddette spese che potrebbero avere un impatto negativo e quindi rendere la propria attività di vendita meno semplice del previsto.

Inoltre vendere su Amazon rappresenta anche un valido aiuto per incrementare il proprio giro d’affari, visto che si avrà la concreta possibilità di conquistare un numero di clienti superiore a quello classico al quale ci si potrebbe essere abituati e grazie al team assistenza tutte le eventuali problematiche riscontrate potranno trovare una soluzione abbastanza rapida.

Ecco quindi come vendere su Amazon e i vari procedimenti fondamentali che devono essere svolti per raggiungere questo particolare obiettivo.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *