democrazia ateniese

Democrazia Negata

La democrazia viene oggi giorno sempre più camuffata da potere del popolo. Mi sono accorto di questo concetto in diverse situazioni, e in un articolo ho parlato del fatto che la democrazia rende superfluo il passaggio relativo alla protesta del popolo (che una volta spodestava il monarca quando non era contento di come questo governasse). Rende la protesta superflua in quanto, con la democrazia, è il popolo ad eleggere i suoi governanti.

E’ il popolo che con il suo voto elegge i propri rappresentanti, che poi governano democraticamente la nazione.

Peccato che le ultime 2 o 3 elezioni, in Italia, non sono state proprio del tutto democratiche. Il problema è che, questa storia del “hai il potere di eleggere i tuoi governanti” diventa un bluff bello e buono.

Innanzitutto ad essere eletti sono sempre 2 o 3, che detengono tra l’altro potere economico e retorico. Economico per pagarsi campagne pubblicitarie, manifestazioni e presentazioni, etc. Retorico per parlare.

Il problema è che, nonostante queste persone sembrino essere effettivamente elette dal popolo, una volta al governo, cambiano il loro modo di comportarsi.

Quello che succede è questi poteri politici effettivamente controllano l’intera nazione. I cittadini non hanno più voce in capitolo. Non hanno più la possibilità di scegliere per il proprio futuro, e per il proprio paese.

Si pensi alla TAP (in Salento, un gasdotto che collega gli stati per portare gasolio all’Italia ed all’Europaa) non voluta da sindaci e cittadini.

E si pensi alla TAV (Treni ad Alta Velocità) neanch’essi voluti dai cittadini. Sono in realtà progetti realizzati fondamentalmente per forze private, che non portano effettivi benefici alla popolazione. E soprattutto sono svantaggiosi per chi nelle zone delle costruzioni ci vive.

Ecco come è che la democrazia acquista un valore sempre più volatile, non permettendo ai singoli individui di decidere le proprie libertà, di difendere il proprio territorio, di migliorare la propria situazione di individui, e di riconquistare la propria dignità.

Questo della dignità è il punto a mio parere più importante. E merita un approfondimento della situazione, e delle proposte di soluzione.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *